Tokyo chiude in rosso. Sull'Asia pesa la questione Huawei

giovedì 16 maggio 2019 - 08.31

Giornata no per i mercati asiatici, che hanno risentito delle nuove tensioni commerciali a livello internazionale, soprattutto dell'ennesimo deterioramento delle relazioni fra USA e Cina dopo la messa al bando di Huawei.

A Tokyo, l'indice Nikkei ha così ceduto lo 0,59% a 21.062 punti, mentre il Topix è scivolato a 985 punti con un ribasso dello 0,63%. Peggio fa Seoul che cede l'1,26%.

Nonostante la sfida di Trump alla big delle tlc, viaggiano in rialzo le piazze finanziarie cinesi, con Shanghai che segna un +0,43% e Shenzhen un +0,39%, mentre Taiwan scivola dello 0,82%.

A due velocità le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che sale dello 0,19%, Singapore viaggia sulla parità (+0,03%), mentre Jakarta perde l'1%, Bangkok lo 0,61% e Kuala Lumpur lo 0,15%.

Piatta Mumbay (+0,01%), mentre viaggia in rialzo Sydney (+0,73%).

Stampa Chiudi
Teleborsa