Wall Street poco mossa dopo nuovi record

giovedì 12 ottobre 2017 - 19.19

Prosegue debole la borsa di Wall Street con l'attenzione degli investitori rivolta alla stagione delle trimestrali entrata nel vivo con i numeri di alcun colossi bancari, come Citigroup e JP Morgan. In primo piano anche i verbali della Fed, pubblicati ieri sera, dai quali è emerso che i membri del FOMC (il braccio operativo della Fed) si sono chiesti se i fattori che stanno frenando la crescita delle pressioni inflazionistiche siano temporanei o di più lunga durata. Sul fronte macro, prima dell'avvio di Wall Street sono stati pubblicati i prezzi alla produzione, saliti oltre attese,  e le nuove richieste di sussidio di disoccupazione, scese oltre il previsto. Il dato importante, sul fronte inflazione, è pero quello sui prezzi al consumo, previsto domani. Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si ferma a 22.869,52 punti; sulla stessa linea, resta piatto lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.554,02 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,09%), come l'S&P 100 (-0,2%). Apprezzabile rialzo nell'S&P 500 per i comparti Utilities (+0,46%) e Industriale (+0,45%). Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti Telecomunicazioni (-2,53%), Energia (-0,59%) e Beni di consumo secondari (-0,45%). Tra i protagonisti del Dow Jones, Du Pont de Nemours (+1,63%), Microsoft (+0,94%), United Technologies (+0,63%) e Caterpillar (+0,62%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Walt Disney, che continua la seduta con -1,36%. Sotto pressione Nike, che accusa un calo dell'1,07%. Giornata fiacca per JP Morgan, -0,86%. Piccola perdita per Verizon Communication, che chiude con un -0,71%.  Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Idexx Laboratories (+2,98%), Fastenal (+2,49%), Symantec (+1,77%) e J.B. Hunt Transport Serv (+1,63%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Mercadolibre, che ottiene -9,13%.

Stampa  Chiudi
Teleborsa