Wall Street si rafforza a metà giornata

venerdì 11 agosto 2017 - 19.52

Continua con il segno più la sessione  della borsa di Wall Street. Gli investitori si danno agli acquisti anche se non sono dimenticate le tensioni geopolitiche con la tensione tra Stati Uniti e Corea del Nord che sale alle stelle e ha fatto impennare la volatilità ed il valore dei beni rifugio. Dal fronte macro, l'unico dato della giornata sull'inflazione delude le attese degli analisti. Dopo il dato sui prezzi al consumo sono tornate alla carica le colombe della Fed che allontanano l'idea di una stretta di politica monetaria Occhi puntati alle trimestrali con Snapchat che ha annunciato conti sconfortanti e Nvidia che ha evidenziato conti in salita, mentre deludono i ricavi del business dei data center e dell'automotive, mentre JC Penney amplia il rosso nel secondo trimestre. Tra gli indici a stelle e strisce, guadagni sul Dow Jones dello 0,19%. Sulla stessa linea, lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a dello 0,25%. Fa meglio il Nasdaq 100 (+0,80%). Al top tra i giganti di Wall Street, Apple (+1,64%), Microsoft (+1,57%), Cisco Systems (+1,37%) e Boeing (+0,95%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Travelers Company, che ottiene -1,09%. Seduta negativa per Goldman Sachs che perde l'1,04%. Fiacca JP Morgan, che mostra un piccolo decremento dello 0,69%. Discesa frazionale per Intel, che cede un piccolo -0,62%. Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Autodesk (+3,18%), KLA-Tencor (+3,18%), J.B. Hunt Transport Serv (+3,04%) e Mercadolibre (+2,74%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Nvidia, che continua la seduta con -5,78%. Crolla Mylan, con una flessione del 5,48%. Sotto pressione Netease, che accusa un calo dell'1,63%. Scivola Dentsply Sirona, con un netto svantaggio dell'1,44%.

Stampa  Chiudi
Teleborsa